L’Amministrazione di Cesano e l’Associazione sarda Domo Nostra annullano il tradizionale e simbolico falò di Sant’ Antonio Abate

Decisione condivisa, soprattutto al fine di accendere i riflettori sulla questione smog

Non si terrà quest’anno il piccolo falò di inizio anno organizzato dal circolo sardo Domo Nostra, che come ogni gennaio doveva essere di buono auspicio per augurare a tutti un 2020 fortunato. «L’evento che è stato annullato lo scorso 16 gennaio, dopo un confronto con l’Associazione culturale Domo Nostra – ha detto l’Assessore Ilaria Ravasi – in considerazione dell’aumento preoccupante dei livelli di Pm10 nell’aria, al fine di dare così un piccolo contributo e soprattutto accendere nuovamente i riflettori sulla problematica ambientale dell’inquinamento, tematica che in questi giorni sta allarmando per gli altissimi valori di smog registrati. Ci è sembrata la scelta più ovvia da fare, in coerenza con quelle che sono le nostre priorità in tema di tutela dell’ambiente e con le misure straordinarie di Regione Lombardia per contrastare il fenomeno». Il piccolo falò sarebbe dovuto essere acceso sabato 18 gennaio 2020 presso l’area Intervol in via Don Sturzo, nel quartiere Tessera: Un evento, in passato, molto amato dalla popolazione sarda di Cesano, con musica tradizionale, benedizione degli animali e del pane e tavoli dove gustare del buon cibo. Anche il Circolo sardo si è mostrato molto sensibile alla tematica ambientale. Al momento la Giunta sta valutando la possibilità di effettuare eventuali ulteriori interventi di contrasto all’emergenza smog.

A cura della Redazione