Dall’equinozio di autunno all’estate di San Martino (11 novembre) cambiano i colori delle città e tutto si tinge di tonalità che variano dall’arancione, al rosso, al marrone: Questo fenomeno si chiama foliage ed è ovunque intorno a noi

Ormai l’avrete notato: Con l’arrivo dell’autunno l’ambiente intorno a noi si è colorato di sfumature che vanno dall’arancione, al rosso, al marrone. Appassionati fotografi e non si sono muniti di fotocamera – o smartphone – e hanno iniziato ad ammirare la meraviglia del foliage, fenomeno naturale tipico delle piante caducifoglie che lasciano cadere la loro chioma per prepararsi all’inverno. Queste piante iniziano a produrre sempre meno clorofilla per far sì che gradualmente le foglie cadano; così facendo, gli altri pigmenti caratterizzano i colori delle foglie e le fanno diventare man mano gialle, arancioni e marroni. È così che nasce il foliage che – se vogliamo fare i tecnici – viene identificato come cromatismo autunnale. Il foliage ha persino una data di inizio e di fine: Dall’equinozio d’autunno alla cosiddetta Estate di San Martino, sarà possibile vedere il clou di questo fenomeno naturale tra le strade della città. Vi basterà passeggiare tra boschi, prati verdi e viali alberati per immergervi nella bellezza dei colori autunnali, ma ci sono posti in cui questa bellezza è ancora più palese e sarà sufficiente fare qualche passo in più per riscoprire la bellezza di questi luoghi. Milano ha un patrimonio arboreo di circa 260mila esemplari, capaci di offrire scorci spettacolari e talvolta insospettabili. Il Settore Verde del Comune di Milano ha stilato una vera e propria lista dove ammirare il foliage della città meneghina. Questo percorso passa ovviamente attraverso Parco Sempione, Parco Indro Montanelli, piazza Gae Aulenti e il Bosco Verticale, aree circondate dal verde che regalano una calda atmosfera autunnale, piena di colore e meraviglia. Anche le aree verso sud della città possono sorprendere: se si passa per esempio per largo La Foppa, o piazza de Angeli sarà possibile ammirare il foliage di un esemplare di Koelreuteria paniculata, anche conosciuto come l’albero delle lanterne cinesi per la forma tipica dei suoi frutti, nel pieno del suo foliage. Insomma, sul sito del Comune c’è la lista completa che include molte vie della città che viviamo, ma a volte basta perdersi per le sue vie e guardarsi intorno per riscoprire la bellezza che ci circonda e guardarla con occhi più attenti e consapevoli.

di Laura Ruggeri