Giornata Internazionale del Tonno: il tonno in scatola è uno degli alleati degli italiani anche in questo periodo di emergenza

In occasione della Giornata Internazionale del Tonno, Rio Mare ribadisce l’importanza di questo prezioso “alleato” per una dieta sana ed equilibrata e una corretta alimentazione anche in periodo di quarantena.

Nutriente, pratico e sicuro: anche in questi giorni di emergenza, il tonno in scatola si conferma un alimento irrinunciabile, uno degli alleati preferiti degli italiani. Le abitudini alimentari dei consumatori in questo periodo stanno cambiando e il tonno in scatola con la sua versatilità e lunga durata, si sposa con le esigenze di chi ricerca gusto, proprietà nutritive e la possibilità di sbizzarrirsi in varie ricette, anche in periodo di quarantena. A questo, si uniscono la praticità e la sicurezza dell’alimento che si sposano con le esigenze di chi ricerca un prodotto sano e sostenibile, che mantiene intatte tutte le sue proprietà nutritive e rappresenta una valida alternativa al pesce fresco. In 80 grammi di tonno all’olio di oliva infatti, si può trovare circa il 16% dell’energia giornaliera necessaria, oltre ad avere l’apporto di sali minerali, preziosi nutrienti nella dieta quotidiana. Le proprietà di questo alleato non finiscono qui: il pesce in scatola è, infatti, un prodotto sicuro e di alta qualità. Rio Mare effettua oltre 8 mila analisi sulle materie prime, più di 15mila controlli su istamina e mercurio, circa 50mila verifiche organolettiche e oltre 6mila analisi su prodotti finiti. Questi controlli vengono effettuati regolarmente lungo tutta la  filiera di produzione, dalle materie prime ai prodotti finiti, avvalendosi di laboratori di analisi esterni accreditati. A questo si aggiunge un sistema di tracciabilità all’avanguardia che coinvolge oltre 500 referenze prodotte su 10 linee produttive, e permette di ricostruire la storia di ogni confezione, oltre a mettere in relazione dati, analisi e controlli. Le proprietà nutrizionali, unite al fatto che il tonno sia un alimento sano e sostenibile, vengono evidenziate anche dagli ultimi studi effettuati. Secondo l’ultimo report di ISSF (International Seafood Sustainability Foundation – l’organizzazione che riunisce i più autorevoli scienziati e biologi marini, diverse ONG e WWF International, di cui Bolton Food (Rio Mare) è stato tra i fondatori nel 2009 e membro attivo dell’organizzazione – l’84% degli stock di tonno pescato è in stato di buona salute. «In questo periodo di emergenza, le abitudini alimentari degli italiani sono cambiate, il  tonno in scatola rappresenta davvero un alleato per chi desidera continuare a mangiare in modo versatile, sano e sicuro. La sicurezza e la qualità dei prodotti sono una priorità non negoziabile per Rio Mare che, oltre ai numerosi controlli sulle materie prime, ha adottato un sistema di tracciabilità all’avanguardia con sistemi digitali di mappatura su una filiera lunga e complessa come quella del tonno, dichiara Luciano Pirovano, Sustainable Development Director di Bolton Food (Rio Mare) – Ci impegniamo ogni giorno per una gestione sostenibile di questa risorsa lavorando per promuovere insieme ai nostri partner e a ISSF iniziative con base scientifica per la conservazione a lungo termine e l’uso sostenibile degli stock di tonno. Proprio gli ultimi risultati dimostrano che l’84% degli stock è in buona salute, a conferma di quanto un approccio scientifico e di sistema sia fondamentale per la salvaguardia di questa risorsa».

Da sempre consapevole della propria responsabilità nei confronti delle persone e dell’ambiente, Rio Mare ha pubblicato il suo secondo Report di sostenibilità, www.qualitaresponsabile.it