Gli spazi consentono il corretto mantenimento delle distanze. Al termine del servizio, i bambini più piccoli verranno accompagnati in classe dagli educatori e si procederà a sanificare gli ambienti. Il servizio riguarda complessivamente 172 bambini

Da lunedì 1 marzo, cambia l’organizzazione del pre-scuola. Anziché nelle singole classi come avviene ora, il servizio verrà organizzato nelle “macro bolle” già utilizzate per il post-orario: I refettori nelle scuole primarie e i saloncini nelle scuole dell’infanzia. Al termine del servizio, gli spazi verranno sanificati e i bambini accompagnati in aula dagli educatori.

Per il servizio di pre-scuola, che inizia alle ore 7.30 fino all’avvio delle lezioni, gli ingressi sono gli stessi usati per l’uscita da chi segue il post scuola.

«La nuova modalità organizzativa – spiega l’Assessore alle scuole Angela Crisafulli – permetterà agli educatori di fornire un servizio migliore. In questi mesi, infatti, abbiamo avuto modo di valutare positivamente le macro bolle organizzate per il post-scuola. Sono spazi che ci consentono un corretto mantenimento delle distanze». Attualmente, sono 172 i bambini iscritti al servizio di pre-scuola, che da lunedì 1 marzo fino al 30 giugno sarà gestito dalla cooperativa Altana di Cremona. «Per i bambini – aggiunge l’Assessore Crisafulli – non cambierà nulla perché la cooperativa, che ha vinto la nuova gara d’appalto, ha garantito l’impiego degli stessi educatori».

di Monica Areniello