CORONAVIRUS E ODONTOIATRIA

Il Ministero della Salute ha emanato indicazioni chiare rispetto alle attenzioni da seguire per ridurre i contagi e mantenere un buon livello di sicurezza individuale.

Come si diffonde il virus.

Il Coronavirus, scientificamente chiamato Covid -19, è un virus respiratorio che si trasmette tramite le goccioline del respiro della persona infetta attraverso:

  • La saliva, tossendo o starnutendo;
  • Per contatto diretto personale, stringendo o toccando la mano e poi portarla alle mucose;
  • Toccando prima un oggetto o una superficie contaminati dal virus e poi portandosi le mani (non ancora lavate) sulla bocca il naso e gli occhi.

Per questo motivo è fondamentale evitare di strofinarsi la bocca, il naso e gli occhi, se non si ha la certezza di avere le mani perfettamente pulite.

COME COMPORTARSI ALL’INTERNO DEI NOSTRI STUDI DENTISTICI.

I nostri studi Dentistici hanno sempre dato la priorità e la massima importanza a tutte le norme per una corretta igiene e sterilizzazione, in modo da salvaguardare la sicurezza e la salute sia degli operatori che dei pazienti.

In particolare i nostri protocolli quotidiani prevedono principalmente:

  • Sterilizzazione degli strumenti. Tutti gli strumenti che vengono utilizzati durante la seduta vengono decontaminati, lavati, imbustati codificati e sterilizzati in autoclave, in modo da distruggere tutti i virus e batteri eventualmente presenti e tracciati nel loro percorso. Le nostre autoclavi sono dotate di auto diagnosi se dovessero avere un’anomalia nei loro cicli viene segnalata ma ciò nonostante inseriamo ad ogni ciclo dei dispositivi preposti a ulteriore controllo (viene eseguito un controllo del controllore);
  • Utilizzo di materiali monouso. I materiali utilizzati per ogni singolo paziente (tovagliolini, bicchieri, guanti, mascherina, aspiratori etc.) sono mono uso e vengono smaltiti nei rifiuti speciali. Al termine della seduta vengono, inoltre, sostituite tutte le pellicole che rivestono le vari parti del riunito (poggiatesta, lampada, micromotori etc.);
  • Decontaminazione e disinfezione delle superfici all’interno della zona operativa (riunito, banconi, sedie e sgabelli) vengono disinfettati con particolari prodotti che garantiscono la sterilità. In aggiunta periodicamente vengono anche effettuate delle decontaminazioni “a porte chiuse” di sera con apparecchiature spargi nebbia eseguite da aziende specializzate abilitate. Così come i rifiuti sanitari hanno un loro percorso di raccolta stoccaggio ritiro smaltimento registro e dichiarazione ecologica annuale. Grazie a un costante confronto con le autorità preposte al controllo e alla vigilanza del rispetto delle norme, siamo in grado di recepire e adottare immediatamente nuove evoluzioni che vanno a migliorare questi protocolli che devono garantire a utenti e operatori le massime garanzie per la tutela della salute.

Il caso del Coronavirus non ci coglie perciò impreparati ma ci dà l’opportunità di ampliare l’attenzione ad una sterilizzazione ancora più approfondita e ad un comportamento adatto alla situazione:

  • Disinfezione di tutte le superfici presenti nello studio. Viene eseguita una frequente decontaminazione di superfici che possono andare in contatto con i pazienti, gli operatori ed i fornitori (maniglie, poltrone della sala d’aspetto, bancone della reception, distributore dell’acqua, copri scarpe, etc);
  • Utilizzo di dispositivi di protezione individuale di base. Tutti gli operatori (indipendentemente dalla loro mansione) sono tenuti ad indossare mascherine di protezione respiratoria del tipo FFp2 o FFp3;
  • Lavaggio mani. Ad ogni cambio di guanti il personale si lava accuratamente le mani, per almeno 30 secondi, con detergente a soluzione alcolica o similari;
  • Dispenser gel disinfettante. Tutti i pazienti in ingresso sono invitati, prima di ogni altra attività, a disinfettarsi opportunamente le mani;
  • Distanza di sicurezza. All’ingresso dello studio i pazienti e gli avventori in genere, vengono accolti senza contatti fisici (es. stretta di mano, abbracci, baci, etc) mantenendo una distanza di due metri;
  • Ricambio aria tra un paziente e l’altro per diminuire la possibilità di un eventuale virus di rimanere nell’aria e di passare da un paziente e l’altro;
  • In sala d’attesa un paziente solo ed evitare che ci siano, in questo periodo, opuscoli informativi o riviste che potrebbero essere veicolo per il virus.

Invitiamo quindi i pazienti alla collaborazione in modo da poter garantire la sicurezza e la salute sia dei pazienti stessi che di tutti i membri dello staff.

Con questi accorgimenti andare dal dentista sarà sicuro, anche con l’emergenza coronarovirus.

 

Si comunica che in questo momento di emergenza nei nostri studi si riceve su appuntamento per:

  • Urgenze;
  • Trattamenti programmati e non rimandabili;
  • Per trattamenti il cui ritardo può portare ad un aggravamento dello stato di salute.

 

 I NOSTRI NUMERI DI TELEFONO:

02.48915157  MILANO

02.4500566    CESANO BOSCONE

02.33911331   PERO